Epilazione permanente con laser PDF Print Email
Written by   
DATE_FORMAT_LC2

Eliminazione dei peli superflui in vari distretti corporei.

I peli superflui rappresentano un notevole problema per tutte le donne e per molti uomini: l’epilazione mediante laser rappresenta attualmente la metodica più efficace e sicura per la rimozione dei peli superflui in maniera permanente. Finora le tradizionali tecniche di epilazione (ceretta, rasatura ecc.) danno risultati temporanei e spesso determinano reazioni allergiche o la formazione di peli incarniti come effetti collaterali.

Il laser agisce riconoscendo il follicolo pilifero attraverso la melanina presente nel pelo, colpendolo a livello della matrice e distruggendolo in maniera irreversibile. I peli cadranno subito o dopo alcuni giorni di trattamento. I soli peli che però rispondono al trattamento sono quelli in fase attiva (fase anagen) per cui sono necessari più trattamenti nel tempo (da 4 a 6 trattamenti a distanza di 6-8 settimane l’uno dall’altro) per poter distruggere tutti i follicoli.

L’efficacia del trattamento sarà maggiore in presenza di peli grossi e scuri, minore per peli chiari e sottili. Alla fine del trattamento circa il 90% dei peli non presenta ricrescita, ed i pochi peli residui appaiono più sottili. Nel corso della prima seduta viene effettuata una attenta valutazione della pelle e del pelo: perché il trattamento sia efficace infatti il fototipo cutaneo deve essere chiaro, il colore del pelo scuro, si valuta inoltre la presenza di formazioni pigmentate (nei) in prossimità dei peli da eliminare, eventuali patologie ormonali (irsutismo), l’assunzione di farmaci fotosensibilizzanti, la presenza di controindicazioni al trattamento. A questo punto sarà possibile definire le aree da trattare e le sedute da effettuare.

Il giorno del trattamento la paziente si deve presentare con la zona da trattare rasata; è molto importante che non siano stati effettuati da almeno 30 giorni trattamenti depilatori con cerette o pinzette (tali trattamenti infatti strappando il pelo e svuotando il bulbo pilifero, renderebbero inefficace il passaggio della luce laser).  La procedura richiede da pochi minuti sino a più di un ora a seconda delle aree da trattare). Il trattamento è indolore (pertanto l’anestesia locale non è necessaria), la sensazione che si avverte è una specie di rapida punzecchiatura.

La luce viene assorbita solo in minima parte dalla cute, che quindi, generalmente, non risulta danneggiata. Dopo il trattamento si consiglia l’impiego di una crema antinfiammatoria per ridurre l’arrossamento e il fastidio che saranno di breve durata.  E’ assolutamente sconsigliata l’esposizione al sole (o lampade) per circa un mese dopo il trattamento, in caso contrario bisogna avere l’accortezza di proteggere le aree trattate con una crema a schermo totale.

Dal momento che la pelle della zona da trattare non deve essere abbronzata, le sedute vengono interrotte durante i mesi estivi per essere riprese almeno 1-2 mesi dopo l’ultima esposizione solare.

LAST_UPDATED2
 
Scarica la brochure