Fillers e riempitivi assorbibili PDF Print Email

Utilizzo di riempitivi a base di acido ialuronico per attenuare  i solchi naso-genieni e le rughe peri labiali,  ridefinire  il volume e contorno di labbra, zigomi, mandibola, mento

La struttura della pelle cambia con il passare degli anni, diventando meno elastica e flessibile, la cute è più secca e si rinnova meno rapidamente: tutti questi fattori influenzano l’aspetto della pelle del volto. Una cute di aspetto sano ha bisogno di idratazione ad ogni livello, non solo sulla superficie. La pelle contiene un composto presente in natura, l’acido ialuronico, che trattiene l’acqua. La forma ed il volume della pelle sono in gran parte determinati dai livelli di acido ialuronico che si riducono con l’età.

Anche se l’invecchiamento è un processo fisiologico, molte persone desiderano comunque sentirsi bene per la propria età mantenendo un aspetto naturale.

Quando il problema delle rughe interessa tutto il viso, il botulino può non essere sufficiente da solo ma deve essere affiancato da altri trattamenti chirurgici quali il peeling, il lifting, oppure da altri infiltrativi, quali l’utilizzo del collagene, dell’acido ialuronico, dei polimetilacrilati, ecc.  Con l’aiuto del medico, si dovrà valutare se la miglior scelta è una singola procedura o una combinazione di queste.

L’acido ialuronico, il collagene, l’acido polilattico vengono utilizzati per attenuare selettivamente i solchi naso-genieni e le rughe peri labiali, per aumentare il volume delle labbra e/o il loro contorno e per aumentare il volume degli zigomi. Tra i cosiddetti "dermal fillers"  l'acido ialuronico è ad oggi la sostanza più diffusa.

Il trattamento viene effettuato tramite delle iniezioni nello spessore del derma (la parte più robusta e spessa della pelle). Utilizzando un ago molto sottile il chirurgo lo inietterà sotto la superficie della cute per le linee più sottili, oppure più in profondità per trattare rughe più profonde. Il può richiedere almeno una ventina di minuti. Dopo il trattamento, possono comparire un leggero gonfiore e arrossamento che spariranno nelle ore successive.

L’iniezione di acido ialuronico non è generalmente dolorosa, ma il dolore varia in base alla sensibilità individuale (la soglia del dolore è infatti soggettiva) e dipende anche dalla sede in cui l'acido ialuronico viene iniettato. Le labbra, per esempio, sono particolarmente sensibili ed è quindi opportuno applicare una crema anestetica (Emla) trenta minuti prima del trattamento. Altre zone, come le pieghe naso labiali, possono essere trattate senza alcuna anestesia.

Il risultato dipende fortemente dalla situazione di partenza, perciò è molto importante l’attenta valutazione del medico delle possibilità e dei limiti dell'eventuale risultato. Una persona con rughe naso labiali marcate non può aspettarsi che spariscano con una sola fiala di acido ialuronico: saranno necessarie più sedute (anche 2-3) per raggiungere il risultato desiderato. Se le pieghe sono invece meno marcate mezza fiala di prodotto può anche essere sufficiente.

Anche per l'aumento di volume delle labbra il risultato dipende fortemente dalla situazione di partenza. Per chi ha labbra molto piccole e sottili una sola fiala basta per aumentare il volume del labbro superiore. Per un trattamento completo saranno invece necessarie altre sedute (2-3) a distanza di 1-2 settimane l'una dall'altra, consentendo anche di controllare il grado di aumento raggiunto di volta in volta. Chi invece desidera mettere in evidenza il contorno delle labbra aumentandone leggermente il volume, dopo una sola seduta sarà probabilmente soddisfatta del risultato.

L'acido ialuronico è una sostanza naturale, normalmente contenuta nel nostro organismo: quello usato per gli impianti in commercio viene sintetizzato in laboratorio o estratto dalle creste di gallo; pertanto, una volta iniettato, viene gradualmente riassorbito dall'organismo. La durata di questo processo varia da individuo a individuo: in certi casi l'impianto, sebbene ridotto, è ancora evidente dopo otto mesi. In altri, dopo tre mesi, è necessario fare dei ritocchi.

Non bisogna quindi aspettarsi dei risultati stabili nel tempo come quelli derivanti dalla chirurgia estetica.

 
Scarica la brochure